Consultazione risposte

1. Domanda senza nessun titolo

CODICE: D82-158 Esperto: Antonio Fasol
Riferimento: Tema: AREE DISCIPLINARI
Autore: guest Argomento: Aspetti psicologici e psichiatrici
Formulata il: 01/07/2010 Versione sw: /
Assegnata il: 10/07/2010 Risposta del: 05/08/2010

D: Buongiorno, se è possibile volevo della informazioni sulla psicotronia, sul plagio spirituale e sul come reagire in queste situazioni. Grazie

R: Psicotronia: realtà non nota; circa il plagio "spirituale"rimandiamo agli studi sul cosiddetto "plagio psicologico", pur controverso sia in ambito accademico scocio-psicologico sia giuridico.

2. neotemplari... catttolici?

CODICE: D83-136 Esperto: Corrente Luigi
Riferimento: Tema: AREE DISCIPLINARI
Autore: guest Argomento: Aspetti antropologici
Formulata il: 19/06/2009 Versione sw: /
Assegnata il: 10/04/2010 Risposta del: 06/06/2010

D: Mi riferisco a questo convegno:
http://www.kerberosresearch.org/Convegno_24-25-Gennaio_Roma.htm

Tra i relatori, in mezzo a logge e gruppi rosacrociani, teosofici, martinisti vari, vi figura anche tale SMEC, organizzazione neotemplare di Arezzo, che - come risulta da documenti riservati capitatimi per caso tra le mani - si ritiene "erede spirituale e tradizionale dei Poveri Cavalieri di Cristo" e tra le altre cose dice di voler "servire Dio e la Chiesa Cattolica" verso la quale gli aderenti affermano "sudditanza". D'altro canto svolgono le loro cerimonie private con pittoreschi rituali all'interno di chiese cattoliche, talora con la partecipazione di religiosi e prelati anche eminenti (!).

La confusione è quindi per me molto forte.

Qual'è a Vostro avviso la matrice autentica di questa e di altre analoghe organizzazioni "neo-templari" ?

E' ancora valida la scomunica sancita contro qualsiasi tentativo di ricostituzione dell'ordine templare?

Che cos'è un Gran Bayli, una specie di massone o cos'altro?

Grazie.


R:(temporanea) Mi riservo un po' di tempo per una ricerca approfondita

3. Torta di Padre Pio

CODICE: D83-112 Esperto: Corrente Luigi
Riferimento: Tema: /
Autore: guest Argomento: /
Formulata il: 12/11/2008 Versione sw: /
Assegnata il: 06/04/2009 Risposta del: 06/06/2010

D: Sono un'infermiera e recentemente una paziente mi ha chiesto informazione sulla torta di padre Pio, mi sono resa conto subito come cattolica che è una superstizione. Per poter dare una risposta in grado di demolire questa superstione vi prego di dirmi chi la inventata e per quale scopo.
Vi ringrazio.

R: effettivamente la torta di padre Pio è una sorta di catena di sant'Antonio che ha origine in rete da qualche buontempone pasticciere. Non disprezzerei la torta, che tra l'altro sembra essere molto buona, eviterei di fare la catena, in quanto non ha senso e non produce niente se non allietare i palati altrui. Si è liberi di regalare la ricetta a chiunque senza per questo sentirsi legatia chissà quale catena. Come disse san Paolo, prendete ciò che è buono, lasciate ciò che è cattivo. In parole povere: teniamoci la torta e risparmiamoci la fatica di una catena superstiziosa, ma forniamo la ricetta semplicemente a chi ne fa richiesta.

4. mamani uno sciamano del peru'

CODICE: D82-103 Esperto: Antonio Fasol
Riferimento: Tema: INFORMAZIONI
Autore: guest Argomento: Schede
Formulata il: 05/07/2008 Versione sw: /
Assegnata il: 14/05/2010 Risposta del: 27/05/2010

D: richiedo delle informazioni a riguardo di questo mamani del peru' che tiene degli incontri riservati soltanto alle donne. Mia moglie da quando e' andata a questo incontro e' cambiata molto e ci siamo separati.Ha letto i libri di mamani che sono "la profezia della curandera" ; "negli occhi dello Sciamano"; ed in un secondo momento ha letto i libri "i quattro accordi" di Don Ruiz sempre un peruviano.Chiedo se questa e' una setta e se,ci sono documenti che lo possono testimoniare.
Grazie per l'aiuto attendo una sua risposta

R: Gruppo non noto

5. testimoni di Geova

CODICE: D14-146 Esperto: Leoni Sandro
Riferimento: Tema: /
Autore: guest Argomento: /
Formulata il: 04/04/2010 Versione sw: /
Assegnata il: 10/04/2010 Risposta del: 13/04/2010

D: Mi sono imbattuto nella traduzione Nuovo Mondo (TdG)del famoso inno di Paolo ai Col 1,15ss
"egli è l'immagine dell'invisibile Iddio, il primogenito di tutta la creazione; perchè per mezzo di lui tutte le [altre] cose furono create nei cieli e sulla terra..."

Si può notare chiaramente la parola altre tra parentesi quadre a significare che non esiste nel testo greco. Infatti se non erro il greco dice "il lui furono create tutte le cose (meglio il tutto, tà pànta che è neutro).
Ho letto - in un commento a difesa di questa traduzione - che quell'aggiunta [altre] è grammaticalmente possibile perchè altre è implicito nel testo greco, e dunque lo si può benissimo esplicitare senza ricorrere in nessun errore. In sostanza la traduzione con altre sarebbe utile ad un lettore meno esperto per esprimere meglio il senso del testo greco. A me invece sembra che

1) altre non è per nulla implicito nel testo greco che è già sufficientemente chiaro
2) con l'aggiunta di altre il senso del testo non solo non si esprime meglio, ma anzi cambia radicalmente in quanto Gesù diventerebbe parte della creazione, una delle cose create da Dio

Domanda:
• è una traduzione grammaticalmente possibile quella con l'aggiunta di [altre]?
• [altre] è veramente implicito nel greco?

grazie per la vostra disponibilità
Saluti
Giancarlo A.

R: No, non è implicito, e la prova migliore la dà lo stesso Corpo Direttivo dei TG che (in "Ragioniamo facendo uso delle Scritture" pag. 406 - ediz 1985) cerca di giustificare l'intromissione di "altre" richiamando tre passi biblici ove altri traduttori di Bibbie hanno inserito accanto a "tutto/tutti" l'aggettivo "altre" senza essere per questo stati tacciati di interpolazione. I passi sono Luca 13,2 (peggiori di tutti gli altri Galilei) ; Luca 21,29 (notate il fico e tutti gli altri alberi); Filippesi 2,21 (tutti gli altri cercano i propri interessi).
Senonché andandoli a leggere nella NM (da cui li abbiamo copiati) si scopre che in tutti e tre i versetti la NM ha aggiunto "altri" senza usare le parentesi quadre che invece usa in Colossesi. Segno evidente che non è vero che in Colossesi si abbia la stessa situazione, altrimenti anche qui quell'aggettivo sarebbe stato inserito senza le parentesi quadre.
E che la manovra cambi il senso lo si dice in conclusione di discorso, dopo aver citato il passo di Colossesi con l'inserimento di "altre" senza parentesi: "Viene così indicato che anch'egli è un essere creato, parte della creazione di Dio". Dice "così", appunto, con l'aggiunta di "altre".

6. Anima

CODICE: D14-141 Esperto: Leoni Sandro
Riferimento: Tema: PUBBLICAZIONI
Autore: guest Argomento: Religioni e Sette
Formulata il: 03/12/2009 Versione sw: /
Assegnata il: 10/04/2010 Risposta del: 13/04/2010

D: Nella pubblicazione TORRE DI GUARDIA di Novembre 2009 vi sono alcune pagine dedicate a sei errori del cattolicesimo. In particolare, la prima questione riguarda l'esistenza dell'anima che i Tdg negano citando alcuni passi scritturali. Viene più volte affermato che il termine ebraico Nefesh significa anima, ma credo sia una forzatura interessata. Vorrei che mi confermaste questo dubbio: Nefesh non è inteso come soffio di vita in genere più usato per respiro, per essere viventein genere? Non è forse Neshamah il termine più corretto per indicare l'anima intesa come parte spirituale elevata dell'essere umano? Se così è, quella pubblicazione è una forzatura grossolana o sbaglio? Intenderei al più presto discuterne con i due personaggi che mi hanno dato la pubblicazione. Grazie... Nicola

R: Quando si parla dell'anima con i TG bisogna prima sfatare l'equivoco di fondo che i loro stampati alimentano.
E per far questo, in maniera convincente e non confusa, è necessario uno spazio maggiore di quanto non ne dia la presente struttura che impone di non superare i 2000 caratteri. Insomma ho riscritto e tagliato e accorciato per ore la mia risposta e risultava sempre debordante. Per cui, a questa domanda, fornirò all'interessato una risposta per email.

7. Domanda senza nessun titolo

CODICE: D14-52 Esperto: Leoni Sandro
Riferimento: Tema: AREE TEMATICHE
Autore: guest Argomento: Testimoni di Geova
Formulata il: 18/12/2004 Versione sw: /
Assegnata il: 24/02/2005 Risposta del: 13/04/2010

D: chi sono i testimoni di geova?




R: Sono gli aderenti al movimento iniziato da Charles Taze Russell verso il 1879 (si prende convenzionalmente questa data di inizio della pubblicazione della rivista "La Torre di Guardia" ma supponendo che il cosiddetto gruppo degli "Studenti Biblici" sia iniziato in modo informale anche prima. Bernard Blandre però, che ha scritto una "Storia dei Testimoni di Geova" (Ed. Paoline), dice più acutamente che il fondatore dei Testimoni di Geova (TG d'ora in poi) è stato propriamente il secondo presidente Joseph Franklin Rutherdord, quando nel 1935 dette agli studenti Biblici questo nuovo nome e con esso un impulso che, dottrinalmente, si allontanava parecchio da quello datogli dal fondatore Russell. Lo fece perfino dichiarando che certe intuizioni di Russell (come il definire la grande piramide di Giza "la Bibbia di pietra") erano da ritenersi trovate provenienti dal Demonio. Tuttavia vicino alla tomba di Russell il fondatore ha voluto che ci sia una bella piramide, con tanto di croce (altro sbaglio di Russell secondo Rutherford che verso gli anni 1930 ha sostituito la croce, simbolo deviante perché "pagano", con il "palo di tortura")

8. fiori di bach

CODICE: D56-143 Esperto: Mihelcic Giuseppe
Riferimento: Tema: INFORMAZIONI
Autore: guest Argomento: Ricerche e studi
Formulata il: 26/12/2009 Versione sw: /
Assegnata il: 10/04/2010 Risposta del: 11/04/2010

D: cari amici, ho un familiare ateo che ritiene utili e positivi i fiori di bach nella cura di varie malattie o problematiche di tipo fisico e psicologico.
Io ne ho sentito parlare male ma non ho le basi e i riferimenti per sostenere in modo efficace la loro pericolosità.
Potrei avere dei chiarimenti al riguardo??? Grazie

R: Invio anche a Lei una risposta sui fiori di Bach che ho dato ad un'altra persona che ci ha contattati. Cordiali saluti
don Giuseppe Mihelcic

Il problema dei fiori di Bach consiste nel fatto che il suo ideatore, il Dott. Edward Bach, era fortemente influenzato da idee esoteriche. Egli riteneva che le malattie fisiche fossero tutte di origine spirituale. Chi non è capace di perdonare può avere un problema di salute fisica. Assumendo un estratto di un determinato fiore per aumentare la capacità di perdonare e così guarire. Per i cristiani le virtù sono un dono di Dio e non aumentano assumendo estratti di fiori. Nei fiori di Bach si parla spesso della reincarnazione e si invita a scegliere il flacone giusto anche usando il pendolino come i maghi. Nel testo O. SPONZILLI-A. LUCIANI, Iniziazione alla guarigione esoterica. Floriterapia e Fiori di Bach, Roma 2002 troverà vari richiami alla reincarnazione legata ai Fiori di Bach. Molti li usano come semplice medicina ma c'è anche chi poi approfondisce e può subire l'influsso di concetti esoterici.
Cordiali saluti
don Giuseppe Mihelcic

9. FIORI DI BACH

CODICE: D56-134 Esperto: Mihelcic Giuseppe
Riferimento: Tema: AREE DISCIPLINARI
Autore: guest Argomento: Aspetti antropologici
Formulata il: 25/05/2009 Versione sw: /
Assegnata il: 10/04/2010 Risposta del: 11/04/2010

D: Vorrei sapere se l'uso dei fiori di Bach è in contrasto con la religione cristiana, considerato che li uso da diversi anni e per quanto mi riguarda, mi hanno aiutato a camminare verso una vita più serena, inoltre non mi hanno allontanato dalla fede, che vivo in maniera abbastanza intensa. Alcuni sacerdoti mi hanno detto di continuare, qualcuno mi ha sconsigliato. Ho visitato un sito che non so da chi è tenuto, ma riporta notizie erronee e mi sembra basato su principi "passionali" più che scientifici o teologici. Con gli stessi principi ritengo si potrebbe cancellare anche l'omeopatia, l'erboristeria e anche la medicina convenzionale.

R: Gen.le Pietro,
Il problema dei fiori di Bach consiste nel fatto che il suo ideatore, il Dott. Edward Bach, era fortemente influenzato da idee esoteriche. Egli riteneva che le malattie fisiche fossero tutte di origine spirituale. Chi non è capace di perdonare può avere un problema di salute fisica. Assumendo un estratto di un determinato fiore per aumentare la capacità di perdonare e così guarire. Per i cristiani le virtù sono un dono di Dio e non aumentano assumendo estratti di fiori. Nei fiori di Bach si parla spesso della reincarnazione e si invita a scegliere il flacone giusto anche usando il pendolino come i maghi. Nel testo O. SPONZILLI-A. LUCIANI, Iniziazione alla guarigione esoterica. Floriterapia e Fiori di Bach, Roma 2002 troverà vari richiami alla reincarnazione legata ai Fiori di Bach. Molti li usano come semplice medicina ma c'è anche chi poi approfondisce e può subire l'influsso di concetti esoterici.
Cordiali saluti
don Giuseppe Mihelcic

10. aura-soma , guarire con i colori

CODICE: D56-138 Esperto: Mihelcic Giuseppe
Riferimento: Tema: /
Autore: guest Argomento: /
Formulata il: 27/10/2009 Versione sw: /
Assegnata il: 10/04/2010 Risposta del: 11/04/2010

D: buongiorno,
sono venuta casualmente a conoscenza della terapia sul colore nata in Inghilterra da un po' di anni.Io ho letto i libri che spiegano di cosa si tratta, essendo nata da una donna di grande fede vorrei sapere se voi potete farmi sapere la vs opinione .Anche in internet si trovano molte informazione ma vorrei capire da un'ottica cristiana ....Ho letto le vs opinioni su alcune terapie olistiche, sono rimasta un po' sorpresa, io ho fatto cure omeopatiche, yoga e shatzu e ne ho tratto beneficio. Sono credente e il mio rapporto con Dio è la relazione più importante della mia vita , cerco però di curare me stessa e i miei figli con metodi olistici usandoli per ciò che sono e non come magia o altro.
Mi piacerebbe, se trovate un po' di tempo, che approfondiste l'aura-soma.Aura-Soma è un sistema olistico non intrusivo, concepito nel 1983 da Vicky Wall, erborista e farmacista inglese, che amalgama armonicamente qualità dei ...
www.aura-soma.it/italian/cose.htm
grazie di cuore brunella benedetti

R: Gentile Brunella Benedetti,
Mi è stata segnalata in questi giorni la sua domanda. In generale la Chiesa non è contraria alle terapie che utilizzano prodotti naturali, ma richiede un discernimento.
Rispondo in merito all'aura soma
Il metodo dell'aura soma è legato alla società Teosofica, fondata da una Medium che diffondeva la reincarnazione. Lo afferma un sito che pubblicizza l'aura soma www.biomaieutica.com/quintessenze.php

Nel sito può trovare che l'essenza Seapis Bey - Chiaro aiuta a "vedere il karma come un'opportunità per sanare invece che come un fardello". Si propone quindi la reincarnazione che è incompatibile con il messaggio cristiano.
Nel sito poi si parla di strani legami con un non meglio definito "Maestro spirituale" e di altri Maestri con i quali si potrebbe entrare in contatto. Si tratta di una forma di chanelling cioè di spiritismo incompatibile con la fede cristiana.
C'è chi usa queste terapie solo come una forma di terapia, ma c'è anche chi va oltre e rischia di assimilare aspetti problematici.

Cordiali saluti
don Giuseppe Mihelcic
Domande visulizzate: da 1 a 10 su 64